Archivi autore: Scuola Floreanini

Aperte le iscrizioni al corso di arrampicata libera

[NOTA 6 settembre 2021: posti esauriti, iscrizioni chiuse!]
Arrampicata Libera: “9° corso Arrampicata Libera AL1 2021

Con direttore Jasna Dionisio e vice Andrea Paschini sono aperte le iscrizioni al corso di arrampicata libera che si terrà da metà settembre circa a metà ottobre, indoor e soprattutto in falesia, dettaglia alla pagina del corso in questione!

Senza confini

Doc

Ciao Gianni, affido a queste righe il mio ultimo saluto. Lo voglio fare parlandoti in prima persona, come se fossi ancora qui con noi, direttamente, senza filtri, sincero e senza retorica.

Parlo a te, a nome mio, ma mi sento forte di poter rappresentare un pensiero molto più ampio, un pensiero che abbraccia tutte le persone che hanno avuto la fortuna di conoscerti, tutti gli appassionati di arrampicata, tutti i componenti delle realtà che oggi ho la fortuna di rappresentare.

Lo faccio perché te lo meriti, lo faccio perché sarebbe la cosa più bella che potrebbero fare a me, lo faccio per cercare di dare sfogo alla rabbia che ho, che abbiamo, per la tua scomparsa.  

Avrei potuto parlarti prima, ma spesso accade di rendersi conto dell’immensita’ che lasciano le persone solo quando te le portano via.

Senza confini è la passione che hai per l’arrampicata, non trovo parole diverse, probabilmente sono le più aderenti alla realtà. La tua passione significa amore incondizionato a 360 gradi per questa disciplina: dal gesto tecnico, alla bibliografia, passando per i progetti, la diffusione delle informazioni, le foto, il saper raccontare, le nuove falesie, la spittatura, la pulizia, le critiche, la passione per la storia, la competenza medico/scientifica, la didattica che ci aiuti a fare, l’essere riuscito a individuare e coltivare i talenti. Non vedo un ambito non presidiato, anzi sì: non ti piacciono le competizioni indoor, le trovi sintetiche e diseducative, ma le rispetti e comprendi quando le stesse possano avvicinare i giovani alla disciplina e li aiutino nella fisicità della scalata. 

Un grande, grandissimo cuore all’interno del quale custodisci tutti gli attrezzi del mestiere, dal trapano alla penna stilo, con cui illustri i tiri delle falesie.

Parlo e voglio parlare della sola arrampicata anche se le altre attività che ami meriterebbero un capitolo a parte e aiutano a comprendere che la passione è rivolta alla montagna, al territorio, il nostro territorio nel quale con maestria hai saputo ricavare oltre 500 nuove linee. E ad ogni via, che di suo già rappresenta un regalo fatto a noi climbers, hai trovato un nome, nome che si porta dietro una storia, un’emozione, un pensiero.

 

Senza confini è inoltre la professionalità con cui operi. Già, perché tra attrezzare e attrezzare bene c’è un abisso. E su questo sei un mago: ho visto ricavare linee di eccezionale bellezza da posti discutibili, ho visto  tasselli spostati di qualche centimetro che miglioravano la sicurezza, in estrema sintesi: perfetto!

Senza confini è la tua dedizione: lo scalatore più costante, sei presente da sempre e sempre sei stato presente, non solo a scalare ma anche e soprattutto a chiodare. Vederti appeso con il tassellatore, spazzola e martello rappresenta ormai la norma. Sarei curioso di sapere quante ore/uomo hai dedicato a questa attività. Per toglierti dall’imbarazzo, che ti deriva dal non aver mai voluto vantarti di questo, vorrei rispondere io ma di fare tabelle e conteggi non mi sento, mi sento però di risponderti così: una dedizione senza confini….

Senza confini è la tua critica, mai taciuta, sempre attenta, puntuale e spesso pungente. Una critica che mi stimola a fare bene, a cercare l’estetica e la perfezione, il tuo parere è legge. Quando organizzo qualcosa penso sempre al tuo punto di vista, l’angolatura perfetta, il temere un possibile giudizio negativo mi spinge a dare il massimo.

Infine senza confini è l’equilibrio che la tua figura garantisce nel mondo dell’arrampicata in Alto Friuli, un equilibrio non scontato e non facile da mantenere, tanti climbers ognuno con la sua testa e un territorio piccolo con numerose falesie da curare e sviluppare. Il tuo ruolo in questo microcosmo, severo ma giusto.

Ora, solo ora che sto per terminare questo mio saluto mi sento pronto a farlo: augurarti un buon ultimo tiro, che possa essere quello che cercavi, duro e appagante allo stesso momento, un viaggio esteticamente perfetto, con le protezioni giuste, carico di storia, che trasmetta le ansie giuste, la paura buona, che ti permetta di salire con l’eleganza che ti ha sempre contraddistinto. Sali sino a terminare la corda che non serve più ora. Sali, divertiti, goditela.

Ti chiedo un’unica, ultima cosa… ogni tanto girati, guarda giù e mandaci un tuo consiglio, sarà gradito, sarà prezioso. Mandi e grazie DOC

FEDERICO ADDARI

Dirett. SCUOLA DI ALPINISMO CIRILLO FLOREANINI CAI DI TOLMEZZO

Pres. A.S.D. CHIODO FISSO

Corsi roccia A1 AR1 2021

“non chiedete nulla, non pretendete nulla, ricordate solo la stretta di mano che un allievo vi dà al termine di ogni corso, quella stretta vi appaga di ogni vostro sacrifici”
Cirillo Floreanini

.. E da qui vogliamo ripartire, dalla gioia che proviamo nel mettere a disposizione la nostra competenza a favore degli allievi, pensare di far scoprire la bellezza dell’andar per monti, pensare di poter condividere insegnamenti che migliorano la sicurezza, poter vivere le esperienze e progettare assieme, nuovi corsi, nuovi percorsi, nuove gite, nuove cime.

La pandemia ha causato un fortissimo rallentamento nelle attività della scuola, ma la passione per la montagna e la volontà di trasmetterla al prossimo ha spinto il corpo istruttori a organizzare due corsi settimanali al De Gasperi.
Accadde anche nel lontano 1949 che dopo il conflitto mondiale Cirillo Floreanini (primo direttore della scuola di alpinismo di Tolmezzo) organizzò i primi corsi nella splendida cornice delle Dolomiti Pesarine, e così come allora anche dopo un anno di inattività siamo pronti ad accogliere gli allievi nello splendido rifugio De Gasperi e ad accompagnarli alla scoperta delle cime e delle vie alpinistiche che circondano quei luoghi.

I corsi avranno inizio alle ore 12.00 del giorno 31 luglio e termineranno con il pranzo di domenica 8 agosto.

Le proposte della scuola di alpinismo di Tolmezzo sono le seguenti:

CORSO A1

Il corso si propone di avvicinare l’allievo all’ambiente alpinistico mediante escursioni, ferrate e arrampicate in falesia. Gli allievi potranno salire le cime delle Dolomiti Pesarine inizialmente attraverso i sentieri e poi anche percorrendo gli itinerari attrezzati e le ferrate. È richiesta una discreta forma fisica.

CORSO AR1

Il corso è rivolto a quanti abbiano già svolto attività di escursionismo in montagna che desiderano ampliare le conoscenza in ambito alpinistico.
Verranno salite le vie classiche che portano sulle cime del Creton e del Clap Grant, verrà spiegata la progressione in cordata e le principali nozioni in merito alla gestione delle ascensioni alpinistiche.

Costi
Corso A1 € 210,00
Corso AR1€ 230,00

Vitto e alloggio sono esclusi dalla quota del corso.
La pensione completa per i corsi settimanali è di € 49,00 al giorno (bevande e servizi extra esclusi).

Dettagli e iscrizioni alla pagina dedicata ai corsi di alpinismo.

Tutti i partecipanti ai corsi dovranno essere in possesso del certificato verde COVID-19. INFO SUL SITO DEL MINISTERO: https://www.dgc.gov.it/web/

Per ulteriori informazioni potete contattare la segreteria della scuola alla mail: scuola@caitolmezzo.it
chiamando in sede 0433 466446 il martedì o il venerdì dalle 17:30 alle 19:00

Programma Corsi 2020

Corsi 2020 – pdf

Come di consueto, anche per il 2020 il programma di corsi organizzato dalla Scuola di Alpinismo e Scialpinismo “Cirillo Floreanini”, della sezione del Club Alpino Italiano di Tolmezzo, prevede diverse attività per tutto il corso dell’anno.
Vorrei sottolineare innanzitutto il valore che assumono i corsi della scuola.
Stiamo assistendo a un incremento delle offerte di attività outdoor, e delle possibilità che il territorio montano offre. Ciò determina inevitabilmente anche l’aumento di “incidenti” o inconvenienti più o meno gravi.
I corsi organizzati dalla nostra scuola di alpinismo hanno in primo luogo lo scopo di fornire agli allievi gli strumenti necessari per potersi muovere in ambiente montano, in tutte le stagioni, con la sicurezza di sapere valutare i rischi, utilizzare al meglio i materiali e le tecniche e, cosa principale, con la consapevolezza delle proprie capacità.
Senza tralasciare comunque uno degli aspetti principali che è il divertimento. Partecipare a uno dei corsi della scuola, che sia quello di scialpinismo o di roccia o di arrampicata libera, significa far parte di un gruppo, col quale condividere le passioni che ci accomunano. Si creano amicizie, che possono sfociare in esperienze uniche come quelle di quest’anno, che hanno portato alla nascita del c.d “gruppo rosa” della sezione. Un gruppo di ragazze, istruttrici e allieve della scuola, che hanno dato vita a momenti unici come la salita dello spigolo NO del Sernio.
Nel corso del 2020 verrà rafforzata l’attenzione verso il mondo giovanile, con l’organizzazione di giornate di avvicinamento all’arrampicata il cui scopo principale è quello di far appassionare a una disciplina che rappresenta anche e soprattutto l’occasione per conoscere e frequentare l’ambiente montano, senza dimenticare l’aspetto principale del gioco.

Il programma dei corsi per il 2020 inizia con il corso di scialpinismo base, che ha lo scopo di fornire le indicazioni necessarie per affrontare in sicurezza le escursioni sulla neve.
A seguire, si calzeranno le scarpette di arrampicata, venendo riproposto il corso di arrampicata libera, che terminerà con un bel fine settimana ad Arco di Trento, paradiso dei climbers: arrampicata e divertimento certamente non mancheranno!
Il Rifugio De Gasperi, sempre con la gestione di Simone e Omar, sarà teatro della settimana “full immersion” di arrampicata, formula unica nell’ambito delle sezioni Cai, perché impegna gli allievi per una settimana intera, dando la possibilità di crescere dal punto di vista alpinistico e di vivere un’esperienza che rimarrà impressa in ciascuno dei partecipanti. Il corso di alpinismo sarà come al solito suddiviso in vari livelli, da quello base a quello avanzato.
Volendo rafforzare il legame della scuola con il mondo dell’alpinismo giovanile, accanto ai tradizionali corsi di arrampicata verranno organizzate una serie di attività rivolte ai ragazzi dell’alpinismo giovanile, per i quali invito a controllare il relativo programma.
Vi invito a seguire gli aggiornamenti delle attività sul sito del Cai di Tolmezzo o sulla pagina Facebook della sezione o del gruppo della scuola, e auguro a tutti buoni corsi e tanto divertimento.

Alessandro Benzoni

Corso alpinismo settimanale De Gasperi

Sono state chiuse le iscrizioni ai corsi di alpinismo che si terranno presso il Rifugio Fratelli De Gasperi in Val Pesarina dal 3 agosto all’11 agosto 2019, abbiamo raggiunto il massimo numero di allievi consentito… un grazie a tutti quelli che hanno riposto fiducia in noi per quest’anno e…
ci vediamo in rifugio!
Per ogni informazione al riguardo potete contattare la scuola di Alpinismo via mail.

Calendario corsi 2019

Corsi 2019
Come sempre con la fine dell’anno in corso viene pubblicato il calendario delle attività della Scuola di Alpinismo e Scialpinismo “Cirillo Floreanini”.
Con il PDF in versione “smartphone” scaricabile direttamente da questo articolo vi lasciamo alla scelta dei corsi, per ogni domanda la mail della scuola è scuola@caitolmezzo.it e sul sito scuola.caitolmezzo.it a breve troverete maggiori informazioni e la possibilità di iscrivervi ad ognuno dei corsi in programma.

L’introduzione al Calendario corsi 2019 del presidente:

Anche per il 2019 il programma di corsi organizzato dalla Scuola di Alpinismo e Scialpinismo “Cirillo Floreanini”, della sezione del Club Alpino Italiano di Tolmezzo, prevede attività che impegneranno istruttori e allievi per tutto il corso dell’anno.
Continua quindi la crescita della scuola che vede il consolidamento del suo importante organico sia nell’ambito dello scialpinismo che dell’arrampicata. Questo è il primo risultato importante dovuto alla serietà del gruppo di istruttori e alla competenza della sua direzione.
Mi piace sottolineare un aspetto innovativo: nel corso del 2018 la scuola ha rivolto particolare attenzione verso il mondo giovanile con l’organizzazione di giornate di avvicinamento all’arrampicata il cui scopo principale è stato quello di far appassionare a una disciplina che rappresenta anche e soprattutto l’occasione per conoscere e frequentare l’ambiente montano.
Il programma di quest’anno vuole rafforzare il legame della Scuola di Alpinismo con il mondo dell’Alpinismo Giovanile e perciò, oltre ai tradizionali corsi di arrampicata, verranno organizzate
una serie di attività rivolte ai ragazzi.
Fatte queste dovute premesse veniamo al programma dei corsi per il 2019.
La stagione inizia con il corso di scialpinismo base che ha lo scopo di fornire le indicazioni necessarie per affrontare in sicurezza le escursioni sulla neve.
A seguire si calzeranno di nuovo le scarpette di arrampicata venendo proposto il corso di arrampicata libera che terminerà con un bel fine settimana ad Arco di Trento, paradiso dei climbers: arrampicata e divertimento certamente non mancheranno!
Il Rifugio De Gasperi, con l’affermata gestione di Simone e Omar, sarà teatro della settimana “full immersion” di arrampicata, formula unica nell’ambito delle sezioni CAI, perché impegna gli allievi per una settimana intera dando la possibilità di crescere dal punto di vista alpinistico e di vivere un’esperienza che rimarrà impressa in ciascuno dei partecipanti. Il corso di alpinismo sarà come al solito suddiviso in vari livelli, da quello base a quello avanzato.
Lo scopo di tutti corsi è quello di fornire agli allievi gli strumenti necessari per potersi muovere in ambiente montano, in tutte le stagioni, con la sicurezza di sapere valutare i rischi, utilizzare al meglio i materiali e le tecniche e cosa principale, con la consapevolezza delle proprie capacità.
Vi invito a seguire gli aggiornamenti delle attività sul sito del CAI di Tolmezzo o sulla pagina facebook della sezione o del gruppo della scuola, augurando a tutti buoni corsi.

Alessandro Benzoni, presidente CAI Tolmezzo.

Aggiornamento neve e valanghe

Gli Istruttori della Scuola si aggiornano!
Nella magnifica cornice delle Dolomiti si sono svolte sul Passo Giau (Cortina) le prove pratiche del Corso Neve e Valanghe. Nivologia, ricerca ARTVA, sondaggio, scavo… l’ importanza della prevenzione e della protezione in montagna d’ inverno! Tutti pronti per i Corsi di Scialpinismo!

La Scuola “Cirillo Floreanini” sul Pizzo Bernina

Uscita oltralpe per la Scuola Carnica di Alpinismo e Scialpinismo “Cirillo Floreanini”.
Nel mese di settembre un gruppo di istruttori della scuola assieme al suo Direttore Federico Addari hanno raggiunto la cima del Pizzo Bernina attraverso la celeberrima Biancogratt, considerata la cresta di neve più bella ed elegante delle Alpi.
L’uscita è stata divisa in due giorni. Durante la prima giornata è stata raggiunta la Capanna Tschierva da Pontresina (CH). Il secondo giorno da Capanna Tschierva (q. 2583 m) , attrraverso Fuorcla Prievlusa (q. 3430 m) sono stati raggiunti prima il Pizzo Bianco (q. 3995 m) e successivamente il Pizzo Bernina (q. 4048 m). Da lì hanno proseguito per rifugio Marco e Rosa (q. 3597 m) e poi attraverso il ghiacciaio Morteratsch sono rientrati a Pontresina (q. 1805 m).
Ecco le immagini di questa entusiasmante due giorni.

Calendario corsi 2018 e apertura iscrizioni

Corsi 2018Sono già aperte le iscrizioni a tutti i corsi del 2018, online trovate pubblicato il volantino in formato PDF da scaricare.

Buon divertimento e buona scelta dei corsi; qui di seguito l’introduzione al Calendario 2018 del presidente della sezione:

Come di consueto la Scuola di Alpinismo e Scialpinismo “Cirillo Floreanini”, della sezione del Club Alpino Italiano di Tolmezzo, organizza anche per il 2018 i corsi che spaziano dallo scialpinismo all’arrampicata libera per arrivare all’alpinismo.
I corsi degli anni precedenti stanno producendo i loro frutti.
La scuola vede infatti la nascita di nuovi istruttori e di aiuto istruttori, sia nell’ambito dello scialpinismo che dell’arrampicata. Ciò non può far altroche dare lustro alla scuola stessa e ritengo che sia il risultato del lavoro di un gruppo affiatato di istruttori che hanno saputo trasmettere la loro passione e competenza.
L’anno concluso ha visto il ritorno del corso roccia al Rifugio De Gasperi, con notevoli risultati, tra i quali anche l’ultimazione dei lavori di sistemazione del sentiero Corbellini, ora via ferrata. Inoltre una delle più grandi soddisfazioni del lavoro degli istruttori è che si sta consolidando un gruppo affiatato di appassionati di montagna che costituiscono la linfa vitale del “dopo corso”. Ragazzi che si impegnano nel mettere in pratica gli insegnamenti sia nel campo dello scialpinismo che in quello dell’arrampicata.
Il 2017 infine è stato l’anno di Tolmezzo Città alpina dell’anno. Ciò ha comportato un’attività intensa per tutta la sezione, Scuola compresa, nel raggiungere gli obbiettivi che ci si era prefissati. Diverse infatti sono state le iniziative, il cui scopo finale è comunque quello di fare di Tolmezzo la porta delle alpi e di accrescere la consapevolezza (non solo delle nuove generazioni) della ricchezza che può offrire il nostro territorio.
È in tale ambito che si inserisce il programma dei corsi per il 2018. La stagione inizia con il corso di scialpinismo base, che ha lo scopo di fornire le indicazioni necessarie per affrontare in sicurezza le escursioni sulla neve.
A seguire, si calzeranno di nuovo le scarpette di arrampicata, venendo nuovamente proposto il corso di arrampicata libera, che terminerà con un bel fine settimana ad arco di Trento, paradiso dei climbers: arrampicata e divertimento certamente non mancheranno! Il Rifugio De Gasperi, con la nuova gestione di Simone e Omar, sarà teatro della settimana “full immersion” di arrampicata.
Il rinomato corso di alpinismo sarà come al solito suddiviso in vari livelli, da quello base a quello avanzato. Ringrazio come ogni volta tutti gli istruttori per la loro disponibilità, per quello che hanno fatto e quello che faranno, e auguro agli allievi buoni corsi.

Il Presidente CAI Tolmezzo,
Alessandro Benzoni